Dal piccolo e virtuoso stato indiano del Sikkim, i preziosi té dei pendii himalayani

Il Sikkim è un piccolo stato indiano nella regione himalayana fra Nepal, Tibet e Bhutan ed è considerato un modello virtuoso per l’intera comunità internazionale: da 15 anni il governo ha bandito completamente l’uso dei pesticidi, non solo migliorando la salute della popolazione, ma portando un positivo sviluppo dell’economia e un incremento del turismo naturalistico. Si tratta infatti di uno degli hotspot della biodiversità nel mondo più rilevanti e recentemente il Parco nazionale di Khangchendzonga, dove si trova la montagna sacra Kanchenjunga, vetta più elevata dell’India e terza al mondo (8586mt), è stato inserito nella lista dei patrimoni dell'umanità dall'UNESCO.

I dolci pendii con terreni argillosi e la nebbia che spesso avvolge le montagne del Sud- Sikkim unita alla pioggia intervallata dal sole creano un ambiente perfetto per coltivare il tè. Una produzione speciale che viene presentata a Torino all’edizione 2018 di Gourmet Expoforum grazie alla partecipazione al salone della rappresentanza governativa del Sikkim insieme al brand espositore Temi Tea Estate, supportato dal distributore italiano Importea Srl. Una presenza che consentirà al pubblico del Lingotto Fiere di scoprire i rari e raffinati tè di alta qualità di questa regione, tra i più esclusivi al mondo, dal profumo e aroma molto sofisticati, protagonisti anche delle masterclass sui Tè Indiani del Sikkim promosse da Protea Academy nell’area dedicata al tè, in programma tutti i giorni dalle 10 alle 11.