Torino, 26 Aprile 2018

La prima edizione di Gourmet chiude con oltre 8.000 visitatori professionali

Conclusa oggi a Lingotto Fiere la prima edizione di Gourmet, il nuovo expoforum professionale rivolto al comparto Ho.re.ca. (Hotellerie, Restaurant, Catering) e Food & Beverage. Sono oltre 8.000 i visitatori professionali accreditati nei 3 giorni di evento, provenienti da tutta Italia, dalla Valle D’Aosta alla Calabria, dal Veneto alla Sicilia. Significativo il dato degli operatori provenienti dal centro-sud, oltre il 10% del totale. Un pubblico di gestori e proprietari di ristoranti, chef, hotel, bar e pub, pasticcerie e panetterie - ma anche di futuri imprenditori- che a Torino hanno avuto la possibilità di scoprire, tra le 220 aziende rappresentate presenti al Lingotto, le nuove tendenze, i prodotti e le tecnologie all’avanguardia per gestire al meglio i loro locali.

Il Forum: i sold out e i grandi ospiti

Il forum è stato il vero cuore di Gourmet, con oltre 60 appuntamenti tra incontri strategici e formativi, degustazioni, workshop e contest, curati dal team redazionale di Gambero Rosso. Momenti in cui è stato possibile ricevere preziosi consigli e indicazioni su vari aspetti della professione: dalla gestione di un ristorante all’impostazione del menu e della carta dei vini, dal controllo della spesa all’utilizzo di social, servizi delivery e app online. Tra gli ospiti più importanti alternatisi sul palco di Gourmet,glichef stellati Roy Caceres, Cristiano Tomei, Niko Romito e Massimo Spigaroli, i maestri di pane e pizza Simone Padoan, Gabriele Bonci e Giancarlo Casa, gli chef gluten free Marcello Ferrarini e Francesco Favorito, alcuni dei barman più famosi d’Italia come Dennis Zoppi, Massimo D'Addezio, Oscar Quagliarini, Filippo Sisti e Patrick Pistolesi, i grandi gelatieri Simone Bonini, Alberto Manassei e Alberto Marchetti, e il fondatore di Le Baladin Teo Musso.

Tra gli appuntamenti più apprezzati, il focus sulle Nozioni base di social media marketing applicato alla ristorazione con Davide Valpreda, e l’incontro sul binomio fotografo-ristoratore nell’era dei social, con due dei food photographer più noti d’Italia, Bob Noto e Lido VannucchiSold out l’incontro con il consulente Dario Laurenzi e lo chef Igles Corelli, che hanno affrontato il tema del management di un ristorante e tutte le degustazioni, in particolare il confronto tra i maestri del cioccolato Guido Gobino e Guido Castagna.

             

Gli affari delle aziende protagoniste

Soddisfazione tra gli stand della manifestazione, che ha già raccolto dalle aziende numerose conferme di adesione per la prossima edizione.

Prodotti alimentari

Coalvi, Consorzio di tutela carni della razza piemontese, ha aperto nuovi contatti soprattutto tra i distributori, in particolare da fuori Piemonte. Gianfranco Tosodell’azienda Menu di Modena è molto soddisfatto: “abbiamo aperto 150 nuovi contatti in 3 giorni, dunque l’esperienza è assolutamente positiva. Mancava un evento dedicato al settore Horeca in Piemonte.

La piemontese Molino Bongiovanni ha trovato un pubblico molto interessato, professionale e qualificato; pochi grossisti e distributori ma soprattutto esercenti, provenienti da tutta Italia.

Giuliano Anceschidi Lantmannen Unibake, azienda produttrice di prodotti da forno surgelati, ha accolto al proprio stand 200 operatori, di cui 170 da Torino e provincia, 10 da Cuneo e Lago Maggiore e 20 da fuori regione, con contatti provenienti da Puglia, Lazio e Sicilia. Molto apprezzata la scelta di fare una selezione attenta e accurata del pubblico. Anche per Daniele De Pascalis de Le delizie di Mastro Teo l’esperienza è stata molto positiva: “solo nella giornata di domenica abbiamo contrattualizzato 10 nuovi clienti e stiamo organizzando degustazioni guidate in tutta Italia”.

Grande successo dell’area collettiva Salumi da Re, progetto di Gambero Rosso e Antica Corte Pallavicina che ha coinvolto 12 produttori di alta qualità del mondo dei salumi italiani, protagonisti inoltre di 3 degustazioni guidate dalla giornalista Mara Nocilla.

                

Attrezzature

Kreatek, azienda di forniture e servizi per breakfast e cleaning è molto soddisfatta; “il nostro Jammy, dispenser a “spillatrice” per marmellata e miele pensato principalmente per strutture ricettive, ha avuto grande successo. Abbiamo aperto molti nuovi contatti, soprattutto sul territorio piemontese.”

Maurilio Turchetto di Orved ha raccolto 60 nuovi contatti: “è un ottimo risultato, che raggiungiamo solitamente in fiere già consolidate.” Lainox, produttrice di forni professionali, ha raccolto 150 nuovi contatti, tra cui ristoratori e pasticceri provenienti da tutta Italia. Riccardo Gosidi WineEmotion, azienda di produzione di wine dispenser ad alta tecnologia, ha avuto un’impressione molto positiva: “Anche se si trattava di una prima edizione, abbiamo raccolto numerosi contatti molto interessanti; mi ha sorpreso positivamente soprattutto il fatto che ci fossero visitatori da altre regioni, perfino dalla Puglia.

                  

Startup

Gian Luca Ranno, fondatore di Gnammo, la piattaforma torinese di social eating che proprio in occasione di Gourmet ha lanciato il nuovo servizio per i ristoranti, è molto soddisfatto: “per noi è stata la prima partecipazione a un evento di questo tipo, e l’impressione è quella di un esperimento ben riuscito.” Apprezzamento anche per Fabio Rossini di Scloby, azienda che offre un software innovativo per i punti cassa dei ristoranti: “È stata una bella esperienza, l’evento è organizzato molto bene e abbiamo intenzione di partecipare anche alla prossima edizione. Riscontro positivo anche da Al.va, startup che propone veicoli elettrici con allestimenti refrigerati per la vendita su strada di prodotti freschi e/o surgelati. “Siamo riusciti a seguire molto bene ogni potenziale cliente: il nostro prodotto non è immediato e richiede tempo per essere raccontato”.

Comunicazione e marketing

Dylog, software per la ristorazione leader in Italia con 5.000 installazioni, ha avviato contatti con nuovi potenziali clienti in Lazio ed Emilia Romagna. Paolo Errico di 4marketing ha aperto nuovi contatti con aziende di Roma e Bari interessate all’email marketing. L’evento è stato un’ottima occasione di business, molte delle persone con cui hanno parlato non conoscevano proprio lo strumento.

Il b2b in collaborazione con il Ceipiemonte

Le realtà piemontesi partecipanti a Gourmet hanno potuto chiudere affari anche con operatori esteri, grazie alla collaborazione con Ceipiemonte. Durante la manifestazione, infatti, si sono svolti seminari tecnici e 77 incontri con buyer esteri di Francia, Germania, Svizzera e Austria; inoltre 43 incontri con le camere di commercio italiane di Francia, Svizera e Germania, secondo un’agenda studiata su misura sulla base dell’abbinamento tra le richieste degli operatori stranieri e l’offerta delle aziende candidate - per approfondire tematiche connesse all’esportazione di prodotti agroalimentari e attrezzature nel canale Ho.Re.Ca. L’iniziativa rientra nel Progetto Integrato di Filiera (PIF) Piemonte Food Excellence e nel Progetto Integrato di Mercato (PIM) Europa Continentale, gestiti dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte) su incarico di Regione Piemonte, Unioncamere Piemonte, Camere di commercio del Piemonte e Valle d’Aosta.

Le guide del Gambero Rosso

Gourmet è stata l’occasione per la presentazione di 3 nuove edizioni delle guide del Gambero Rosso: Berebene,per conoscereottimi vini a meno di 10 euro, Pasticceri & Pasticcerie, con le meraviglie dell’arte bianca, e Foodies, un viaggio tra più di 700 sorprendenti luoghi del gusto in giro per l’Italia. Tra i premiati, la giovane Giulia Cerboneschi della pasticceria Dolce Locanda di Verona come Pasticcere emergente 2016 e la Farmacia del Cambio di Torino, “laboratorio” di cose buone affidato alle mani di Fabrizio Galla, che si è aggiudicato il premio Novità dell’anno.

Appuntamento al 2016
L’appuntamento con la seconda edizione di Gourmet è per il 2016, dal 13 al 15 novembre a Lingotto Fiere.